Tel. 366 504 6566

Ubicata al centro del vasto bosco demaniale Bonelli, alla contrada “Casa delle Gatte”, nel momento della sua massima espansione ha un’estensione di circa 2000 tra terreni chiusi e terreni aperti. Nell’elenco dei beni e delle entrate del Monastero delle Clarisse di Noci, nel 1853, la Masseria Monache è definita la “Grande..”

monache 2

Le Clarisse gestiscono direttamente l’azienda fino al 1771 mediante salariati. Dopo che l’ordine delle Clarisse è soppresso dallo stato liberale e i suoi beni incamerati e venduti, in base alle leggi del 1866-67, nel 1877 la masseria è acquistata dal Comune di Noci. Con le quotazioni del demanio comunale, avvenute nell’ultimo decennio del XIX secolo, anche la masseria Monache è suddivisa.

Il centro di detta masseria ha un grande casamento, cinque lamioni, quattro pagliere e fienili che di sopra sostengono due scalinate che portano a sei ambienti per uso magazzini di deposito di cereali e per comodo e decente alloggio dei coloni. Sul cortile “Habbì una chiesetta ben organizzata e poi le corti con capanne e casette per bovini, cavalli e porcini nonché pollai, forno ed altri piccoli comodi…

 

I testi e le ricerche storiche sono a cura del Prof. Nicola Bauer

Il materiale fotografico è a cura dell’Arch. Francesco Raffaele Tinelli