Tel. 366 504 6566

Costruita intorno al 1860 dalla famiglia Gabrielli di Noci, fu acquistata intorno al 1900 dai signori Giliberti di Noci e Donatore di Bitinto che gestivano una società per la realizzazione di strade. In conseguenza del fallimento del Sign. Giliberti, il Sign. Donatore vendette bel 1965 all’affittuario Sign. Francesco Recchia, coltivatore diretto, la masseria con i suoi 60 Ha di terreno. Di notevole rilievo la donazione del terreno di quest’ultimo in facore del rev. Don Pasquale Tinelli per la costruzione nel 1971 della casa di cura “Monte Imperatore”.

cartello le gorghe

Lungo la strada vicinale di accesso alla masseria, una lapide in memoria del Sign. Recchia riporta: “All’agricoltore Cav. Recchia Francesco  che ebbe la sua vita legata in fedeltà mai vacillata perenne a questa campagna piuttosto nuda ed aspra anche se intima e familiare adatta quindi alla sua sensibilità delicata e perenne un modello di abnegazione, solidarietà e generosità questo cippo si dedica per ricordare al passante che tra le vie da seguire l’uomo ha innanzi tutto quella delle virtù”.

Nella suddivisione dei beni la masseria “I Gorl”toccò ai fratelli Antonio (Tonin d’i gorl) e Andrea.

 

I testi, le ricerche storiche e il materiale fotografico sono a cura dell’Arch. Francesco Raffaele Tinelli